Pagine

mercoledì 13 maggio 2009

Dottrina sociale della Chiesa, la grande sconosciuta....

Circa nove anni fa, il 1 maggio 2000, Giovanni Paolo II celebrava a Tor Vergata il Giubileo del lavoratori.
In quell'occasione chi era presente certamente ricorda che il Papa annunciò la sua intenzione di promulgare a fianco del Catechismo della Chiesa Cattolica, un Catechismo della Dottrina Sociale della Chiesa.
Il 29 giugno 2004 fu annunciato il Compendio della Dottrina Sociale della Chiesa.

Sarebbe bello che in questi giorni, appena successivi al 1 maggio 2009, i lavoratori cristiani festeggiassero la festa dei lavoratori prendendo in mano (o comprando qualora non l'avessero) questo importante documento e lo leggessero con attenzione.

Quante cose potrebbero scoprire, quanti suggerimenti avere per la condotta sul lavoro e nella vita sociale...

E si può leggere anche su internet: 
http://www.vatican.va/roman_curia/pontifical_councils/justpeace/documents/rc_pc_justpeace_doc_20060526_compendio-dott-soc_it.html

Un abbraccio a tutti

2 commenti:

il moralista ha detto...

è un fronte amplissimo... dalla posizione di chi ritiene la DSC addirittura "limitativa" della forza sociale del Vangelo nel quotidiano alla riflessione sul fatto che questo pezzo di Magistero (e alcuni suoi aspetti anche di più) ha avuto meno fortuna di altri "fiori" con cui spesso armiamo i nostri carri armati cattolici, nelle battaglie politiche, culturali e mediatiche... in parecchi non ci hanno creduto

Remo Caglini ha detto...

Grazie Giuseppe, di avercelo ricordato.
La Dottrina sociale è parte integrante della Teologia morale, e noi spesso ce ne dimentichiamo, presi come siamo dal focalizzarci solo sulla bioetica e la morale sessuale.
Un abbraccio