Pagine

martedì 26 settembre 2017

Una Chiesa più leggera e più sobria...


Ultimamente, parlando con alcuni miei amici laici, un tempo attivamente praticanti cattolici e oggi molto lontani dalla Chiesa ufficiale mi sono reso conto di una cosa.
La Chiesa cattolica è ancora troppo piena di formule, di regole, di riti, di incarischi onorifici, per essere accettata da persone, intelletualmente e onestamente aperte, che vivono la realtà del XXI secolo.
Occorre forse riformulare alcuni dogmi per renderli più conprensibili ad una cultura come quella moderna (ha ancora un senso parlare di Gesù Cristo "Figlio di Dio" o occorre formulare lo stesso concetto in una maniera più chiara e attuale?), eliminare o cambiare alcune regolette (come quella del digiuno quaresimale o delle indulgenze..) per far sì che ne sia pienamente compresa la validità, rendere più sobri e pregnanti i riti e le liturgie, eliminare incarichi onorifici ormai incomprensibili (Monsignori, Arcivescovi...).
Forse occorrerebbe ricordare che la Chiesa nasce a si rafforza intorno a quattro punti fermi:
1) l'Eucarestia;
2) la Parola;
3) la Carità fraterna;
4) i Sacramenti (magari eliminando quello incomprensivo che è la Cresima).
Papa Francesco ha fatto tanto su questa strada ma forse ci vorrebbe un altro Martin Lutero.
Scandalizzati? mi considerate eretico? forse lo sono ma in coscienza la penso così.

Nessun commento: