Pagine

sabato 13 giugno 2015

Nessun dubbio....

Nessun dubbio, da parte mia, sulla necessità di ribadire la preminenza e la priorità di una politica a difesa della famiglia come unione tra persone di sesso diverso fondata sul matrimonio e aperta alla procreazione.
Ma nessun dubbio, sempre a parer mio, sulla necessità di dare una regolamentazione giuridica pubblicistica a fenomeni sociali come le unioni stabili di fatto, fondate sul reciproco amore, anche tra persone omosessuali, destinate a durare nel tempo.
Inoltre, a proposto di gender, siamo certi che, in passato, tutto ciò che abbiamo accettato come naturale non fosse il frutto di una scelta di tipo culturale (pensiamo ad esempio alla posizione "naturalmente" subalterna della donna nella famiglia...)?
Questa posizione forse scandalizzerà alcuni miei fratelli di fede cristiana ma è quella che sento più conforme alle istanze della mia coscienza.

Nessun commento: